UEFA Festival, quasi 100mila persone per l’evento della ripartenza

UEFA Festival, quasi 100mila persone per l’evento della ripartenza

Roma, 13  luglio 2021 - Poco prima di mezzanotte, l’urlo del UEFA Festival di Roma si è sentito fino a Wembley. Il Football Village di piazza del Popolo e la Fan Zone dei Fori Imperiali hanno festeggiato la vittoria della Nazionale dopo un mese di attività ed eventi. Quasi 100 mila persone hanno popolato l’UEFA Festival di Roma, allestito in occasione di UEFA EURO 2020, torneo per la prima volta itinerante nella sua storia. L’Italia si è resa protagonista, oltre che per la vittoria finale, anche per aver  allestito la più grande Fan Zone d’Europa. Divisa in due emicicli, uno fieristico con teqball, campi da calcetto, biliardino ed aree da gioco dedicate ai bambini, ed uno con palco e maxischermi per gli spettacoli, Piazza del Popolo ha potuto ospitare un massimo di 2500 cittadini in contemporanea. Il Festival ha potuto godere anche dei 4 hotspot nel centro di Roma e della Fan Zone ai Fori Imperiali, con una capienza di 1000 persone. Accessi limitati, dettati dalle regole di prevenzione per il Covid-19, che non hanno fermato la partecipazione e la voglia di ripartenza.

Con spettacoli dal vivo, dj set, concerti e momenti di solidarietà, sono più di 500 gli artisti che si sono alternati sul palco di Piazza del Popolo,  intrattenendo il pubblico  per oltre 350 ore di palinsesto dall’11 giugno all’11 luglio. Tra questi, Stash dei The Kolors, Irene Grandi e Annalisa. Protagonisti gli artisti del mondo della musica, ma anche il cinema in ascesa come il Pigneto Film Festival. Ad animare la piazza le performance dal vivo dell’Accademia di Santa Cecilia e dell’Associazione Roma Sinfonietta. Non è mancato, poi, lo spazio per gli eventi istituzionali e di solidarietà. Dalla Fanfara della Polizia al derby contro la violenza negli stadi tra Roma Cares e Fondazione S.S. Lazio 1900 sul campo 3 contro 3. La stessa cornice che ha ospitato al torneo triangolare dei giornalisti in ricordo di Gianni Mura. Infine non sono mancati gli omaggi a Raffaella Carrà e Franco Battiato, presenti nelle playlist che hanno accompagnato l’UEFA Festival.

Immagini emozionanti di EURO 2020 hanno fatto il giro del mondo anche grazie ai numerosi operatori dell’informazione - 120 di media nei giorni delle partite - presenti ogni giorno nella Fan Zone ed al Media Center sulla Terrazza del Pincio. Il picco è stato raggiunto nella serata della finale tra Italia e Inghilterra, con oltre 200 giornalisti provenienti da più di 20 Paesi, che hanno voluto raccontare i festeggiamenti direttamente da Piazza del Popolo e dai Fori Imperiali. Il culmine di un grande evento, iniziato l’11 giugno e terminato l’11 luglio, realizzato nel centro della città grazie al lavoro di Roma Capitale e di Filmmaster Events, in sinergia con UEFA e FIGC.